Translate

sabato 27 dicembre 2014

Un bel post di Narcissus, che decisamente mi tratta bene...

Narcissus ha scelto proprio questi giorni di festa per pubblicare un bel post, nel loro Blog, che parla di me e dei libri, primo fra tutti IL PORTATORE DELL'AQUILA.
Chi volesse leggerlo sul sito di Narcissus può cliccare qui.


La pagina del Blog di Narcissus.

Molti di voi ricorderanno che avevo già scritto sul loro Blog e mi avevano dato molto spazio per parlare dei miei libri e fumetti e, soprattutto, delle ragioni per cui sono un sostenitore dell'autopubblicazione (Clicca qui per leggere il post precedente, scritto addirittura nel 2012)

Devo dire che da allora le cose sono ulteriormente migliorate e Narcissus è diventato senz'altro il sistema più interessante ed efficiente per chi voglia pubblicare da sé i propri libri, senza essere sfruttato e con il massimo della collaborazione.
Datevi da fare, dunque.
Intanto però, leggetevi i post e poi, magari, compratevi pure il mio "Portatore dell'aquila" che è un bel romanzo di avventura, degno anche del Natale.





Giovanna é una dei numerosi collaboratori di Narcissus che lavora per aiutare gli Autori a diffondere i loro lavori e far crescere la nostra comunità, sia in Italia che in molti paesi esteri. Buon lavoro, Giovanna!







sabato 13 dicembre 2014

Un risultato importante

Filippo Zambello è uno degli amici con i quali avevo intrapreso un corso di scrittura creativa, tempo fa. Un giovane appassionato di scrittura che non aveva bisogno di grandi insegnamenti perché già aveva, a mio parere, una capacità di scrittura praticamente completa. L'unico mio merito, con lui, è stato di spingerlo a continuare quando era un po' demoralizzato per la misera situazione del nostro mercato editoriale e per le proposte indecenti che i nostri Editori fanno agli esordienti (sempre che li stiano ad ascoltare).
Ma anch'io lo sono eppure insisto e continuo perché, non dimentichiamolo, non si scrive per avere dei lettori, ma principalmente per noi stessi. Filippo ha stretto i denti e adesso arriva una prima soddisfazione.

Infatti ecco che uno dei suoi racconti è stato inserito dal sito "Storie Brevi", una estensione del "Il Mio libro" di Repubblica, tra i migliori racconti brevi del 2014, pubblicati in un ebook e in vendita presso Amazon. Eccolo qua




Ecco alcune righe del racconto breve di Filippo. Ne ha scritti altri di molto belli e spero che prima o poi potremo pubblicare una bella raccolta dedicata tutta a lui. Sto infatti organizzandomi per pubblicare anche in cartaceo (occorre trovare il modo di farlo a costi ragionevoli) e allora il cerchio sarà completo.

*

L’unica cosa che amo
di Filippo Zambello

Cara Eleonora,
vorrei raccontarti un sacco di cose. Vorrei dirti di quando sono nata, di quanto rumore c’era, di quante braccia avevo intorno, di come mi sono formata poco alla volta. E ancora di quando ci hanno sistemate tutte assieme nello stesso po­sto, tutte uguali, tutte con un cartellino al polso sinistro. Sul mio c’era scritto “Rosy”. Vorrei parlarti di Emma e dei suoi genitori. Erano così belli la sua mamma e il suo papà, e la loro bellezza era pari alla loro ferocia. Si stuzzi­cavano di continuo, litigavano sempre, arrivan­do persino alle mani. E la loro indole battagliera l’avevano passata alla figlia, che mi sbatacchiava a destra e a sinistra, mi tirava i capelli, mi pizzi­cava braccia e gambe. Insomma, mi trattava come un oggetto senz’anima. 
Cara Eleonora, vorrei raccontarti di quando Emma mi dimenticò al cinema. Fu per me la salvezza. Restai lì tutta la notte, al buio, in un angolo, con gli occhi serrati per la paura. Il mat­tino seguente una gentilissima signora, tua ma­dre, mi trovò e mi portò con sé. Mi portò a te, il mio grande e unico amore. Vorrei poterti esprimere apertamente la mia gratitudine per ciò che mi hai insegnato, vorrei poterti dire che tu e tua mamma mi avete insegnato le emozioni...


Filippo Zambello




mercoledì 10 dicembre 2014

Il Portatore dell'Aquila é pubblicato.

Dopo quasi un anno di tira e molla, rifacimenti e revisioni, ho finito il mio primo romanzo storico. Una storia che avevo nel cassetto per farne un fumetto, ma che in un fumetto sarebbe stata stretta e non avrebbe potuto svilupparsi al meglio.
La sola scrittura, invece, mi ha consentito di arricchire molto di più la trama, con molte vicende diverse e colpi di scena... e soprattutto mi ha consentito di sviluppare meglio il carattere dei personaggi e la loro evoluzione nel corso della vicenda.
Si tratta di un romanzo storico perché tutto quello che ho usato è storicamente compatibile con il periodo. In effetti leggere e trovare la documentazione è stata una gran parte del divertimento.

C'è di tutto: scorrerie vichinghe, combattimenti, l'incontro e l'amore di una donna, una grande impresa, un trucco sorprendente... insomma io mi sono divertito molto a scriverlo e vi invito a leggere questa anticipazione per darmi il vostro parere, se vorrete. Ci terrei molto.

E poi, siccome in fondo resto sempre un fumettaro, mi sono anche divertito a cercare, nella rete, delle immagini, dei personaggi che avrebbero potuto impersonare i miei. E anche dei luoghi che potessero fare da "location" al mio romanzo.
Ne ho trovati di bellissimi. Il più bello di tutti è l'attore che impersona THOR, della saga di Marvel. Sarebbe un Bjorn Rasmussen perfetto, il perfetto protagonista del mio romanzo.
Ma anche gli altri non sono da meno.

Ecco qui l'anteprima (primi 7 capitoli) che troverete cliccando qui.





e qui potete vedere una videata che mostra tutti i miei libri e fumetti in vendita
su uno dei market della rete (UltimaBook di Narcissus):






Oppure quella di Google Play ( ma è disponibile anche su Amazon, Apple Store e molti altri):




Tra libri e fumetti fanno già un bel catalogo.
Cliccate qui per andare alla pagina, se vi interessa acquistarlo.


In genere su tutti gli altri market online si può trovare digitando "Pezzin" sulla casella di ricerca dell'autore.
Anche questo libro è stato pubblicato attraverso Narcissus che ha realizzato nuovi strumenti gratuiti al servizio degli autori che vogliono autopubblicarsi.
Un lavoro sempre più di grande qualità e utilità.
Il prezzo di 2,49 Euro, particolarmente contenuto, è promozionale per tutto il mese di dicembre.

Infine ecco alcune delle immagini prese liberamente dalla rete che, come vi dicevo, "illustrano" i personaggi del romanzo e che ho variamente montato, nucleo iniziale di una ricerca sui vichinghi che voglio completare mettendo insieme tutto il materiale raccolto. Intanto godetevi queste slide...








Eccetera, eccetera...

Buona lettura.


PS: Vi ricordo alcune caratteristiche di Issuu, che è un ottimo modo per pubblicare libri o riviste. Alla fine della pagina ci sono alcune icone



Il simbolo di Facebook vi consente di diffondere  il link su Facebook; 1/47 significa che siete alla pagina 1 di 47;  l'icona con i quadratini vi fa vedere le miniature di tutte le pagine per spostarvi tra di esse; la lente vi fa cercare una parola chiave; l'icona seguente vi fa vedere il testo a pagina singola (quella a pagine affiancate è più bella, ma con uno schermo piccolo meno leggibile); e infine l'ultimo simbolo significa "lettura a tutto schermo".





mercoledì 15 ottobre 2014

Rassegna stampa: Diritti d'autore e SIAE

Sempre più autori si fanno i fatti loro...


Copyright, i giudici danno ragione a Soundreef: "La Siae non ha il monopolio

La piccola startup italiana, con sede a Londra, contro il colosso che gestisce i diritti d'autore sulla musica da oltre un secolo. Ecco come il tribunale italiano le ha dato ragione

UNA PICCOLA startup contro un colosso vecchio di oltre un secolo. Appoggiato da tutti, o quasi, i pezzi grossi tricolori della canzone. I ragazzi diSoundreef, italiani con base a Londra, sapevano che non sarebbe stato facile. Che gli ostacoli da superare sarebbero stati anche normativi, oltre che economici. A rivoluzionare il modo in cui vengono raccolti e distribuiti i diritti d'autore sulla musica però, da decenni monopolio esclusivo della Siae e dei suoi omologhi stranieri, ci stanno provando lo stesso. E proprio oggi il Tribunale di Milano, diritto europeo alla mano, ha confermato che ne hanno pieno titolo: "Non sembra possibile affermare che la musica gestita da Soundreef in Italia, in centri commerciali e simili, debba obbligatoriamente essere affidata all'intermediazione della Siae". Via libera alla concorrenza, dunque. 

Davide D'Atri, 35 anni, e Francesco Danieli, 33, sono partiti proprio da lì, dai negozi: "Dove i brani degli artisti emergenti vanno più dei tormentoni del momento, che distraggono il cliente", spiega D'Atri. Ad oggi hanno raccolto l'adesione di oltre 30mila cantanti indipendenti, specie in Inghilterra e negli Stati Uniti, per cui raccolgono i diritti in punti vendita di 15 Paesi, dall'Inghilterra alla Nuova Zelanda. Un giro d'affari che cresce veloce anche in Italia, tre anni appena dopo la fondazione. Anche perché con il suo meccanismo di ripartizione delle royalty, intricato e oscuro, Siae tende a favorire i nomi più affermati. Soundreef invece, grazie al suo database tutto digitale, non ripartisce il dovuto su base statistica ma per intero su base analitica: ogni passaggio della canzone è monitorato e registrato, e genera un guadagno per l'artista...continua a leggere

Non è una bella notizia?


Top ten?

Sul sito caffeina  vengo citato a proposito di un libro che raccoglie, secondo lui, i dieci fumetti che hanno fatto l'Italia,
Per eventualmente comprarlo fare click qui.


Tra questi c'è proprio Paperino portaborse che ho scritto nel 1988 e che è stata evidentemente una storia rimasta nell'immaginario collettivo, come si dice. Peccato perché, tutto sommato, è stata una storia negativa dove ho preso il giro il peggio di un paese che era Paperopoli solo di nome. Di fatto era invece altro.
Le cose continuano ad andare allo stesso modo, purtroppo e, anche se la citazione mi fa piacere, mi dispiace essere ricordato, grazie ai tempi che corriamo, proprio con una storia così.

Buona lettura.



martedì 7 ottobre 2014

Spazio Creativo - Nuovi prodotti

Grazie allo Spazio Creativo organizzato da Ellegi Computers ho potuto finalmente proporre alcuni miei prodotti che tenevo nel cassetto da tempo, in attesa di una buona occasione.
Eccoli qua:
Si tratta di una serie di Biglietti augurali di vario tipo, tra i quali una Serie Sexy Soft.
Metto qui alcuni esempi. Costano 2,5 Euro cad. completi di una busta molto elegante per spedirli.
Chi abita dalle mie parti potrà acquistarli in negozio.


Serie Sexy Soft
Biglietto augurale di buon compleanno!




Serie Sexy Soft
Auguri di buona Pensione!
(basta scegliere una giusta badante...)




Auguri per un nuovo nato,
a cambiarvi la vita destinato!
(Eh! Eh!)



Augurio generico contro la sfiga.
Vale soprattutto in questi tempi grami...



In negozio ci sono molti altri soggetti.









sabato 13 settembre 2014

Spazio Creativo - Programma corsi 2014-2015

Bene, bene. Ecco qua, sul sito di ELLEGI COMPUTERS, un bel post che annuncia il programma delle attività per il 2014-2015.
Si tratta di una serie di corsi di informatica e di scrittura creativa che riassumono quasi tutto quello che ho imparato nel corso della mia carriera.
Ringrazio la titolare di Ellegi Computers che mi ha messo a disposizione lo Spazio Creativo di cui Vi ho già parlato e che è destinato a raccogliere e coordinare molte mie energie future.



Naturalmente questo Spazio è aperto a tutti quelli che vogliano intraprendere un cammino di creatività e divertimento, che potrebbe però portare anche ad una attività lavorativa.

Molte iniziative sono dedicate a creare negli aderenti una cultura informatica, più che mai necessaria per sviluppare al meglio la propria creatività. Di fatto oggi tutto quello che facciamo nel settore del fumetto, della scrittura e dell'editoria passa attraverso questo importantissimo strumento che dobbiamo tutti, ma proprio tutti, imparare ad usare in modo soddisfacente.
Anche perché senza computer e devices vari come farete a leggere i miei e-book e fumetti digitali?

Insomma da adesso in poi andremo avanti alla grande avendo ormai a disposizione un grande spazio fisico per incontrarci, discutere e imparare; una struttura fiscale chiara e regolare; una libreria per vendere i nostri prodotti (e per venderli ad altri) e persone serie e oneste pronte a supportarci e a collaborare.

A presto!

PS.: Grazie anche alla titolare di Ellegi Computers per la sviolinata che mi ha fatto parlando del mio curriculum ed esponendo i miei vari lavori. In effetti non sapevo di essere stato così bravo... ma sono stato proprio io?




giovedì 28 agosto 2014

Il mio Spazio Creativo comincia a riempirsi...

Giovedì 4 Settembre a Casale sul Sile

Presso ELLEGI COMPUTERS
Via F. Filzi 4 (vicino Caseificio Zanchetta)

Ore 18,00 - 19,30
INGRESSO LIBERO

Si svolgerà il primo incontro informativo sull'Informatica di base e sull'attività prevista per il 2014-2015. Il primo corso di Informatica di Base si è concluso nel mese di Agosto con grande soddisfazione mia personale e di tutti i partecipanti. Grazie a quella piacevole ed importante esperienza, eccomi quindi pronto a fare di più e meglio.



Questo incontro, che verrà ripetuto in più occasioni con ingresso libero per tutti, è da considerarsi propedeutico per tutti coloro che vogliono partecipare ai corsi di Informatica di Base, ma sarà anche utile a tutti coloro che, sentendosi "tagliati fuori" dall'uso delle nuove tecnologie vogliono semplicemente cominciare ad informarsi e avvicinarsi a questi importanti strumenti a disposizione di tutti.
Dopo aver partecipato all'incontro ognuno potrà decidere, se di suo interesse, se partecipare o meno ad uno dei corsi in programma.

L'incontro avverrà nella nuova Aula Corsi approntata presso la Sede di Ellegi Computers, in via Fabio Filzi 4 a Casale sul Sile. L'aula consente l'ingresso a 25 persone circa, mentre lo spazio per i corsisti é di 6-8 persone.




Nella stessa sede sono previsti corsi di Informatica Avanzati, Grafica, Disegno Digitale, Scrittura Creativa, Autopubblicazione Cartacea o Digitale e Fumetto, oltre a varie conferenze introduttive sugli stessi argomenti e altre di contenuto puramente Culturale.
In pratica tutto quello che ho studiato e sperimentato finora potrà essere condiviso con gli interessati, con l'obiettivo di creare una Comunità di Autori capaci di creare e pubblicare direttamente i propri lavori.
Operare insieme ad altri, infatti, ed essere guidati e stimolati nel processo creativo é una condizione necessaria per arrivare ad un risultato di tipo professionale. Da soli, purtroppo, spesso non si va lontano.

Con la sua struttura completamente rinnovata e grazie alla collaborazione con il sottoscritto, Ellegi Computers aspira a diventare un centro di ritrovo creativo e culturale per la propria città e io, ovviamente, ne sono molto contento.  Grazie quindi alla Sig.ra Luisa Girella, titolare di Ellegi Computers, di questa importante opportunità utile a me e a tutti gli interessati.

Se avete richieste specifiche su altre iniziative non mancate di scrivermi. Vi chiedo inoltre di pubblicizzare per quanto possibile questo avviso tra coloro che non sono abituati all'uso del computer e non possono quindi leggere questo Blog.

Grazie in anticipo.





sabato 17 maggio 2014

Posta da (vecchi) lettori affezionati...



Nei giorni scorsi, ma non è la prima volta, ho ricevuto manifestazioni di affetto e stima da lettori che hanno letto le mie storie quand'erano degli adolescenti e ora, da quarantenni con mogli e figli, si ricordano ancora di me, tanto da scrivermi lettere veramente gratificanti.
Altri li incontro casualmente di persona, come è successo un paio di giorni fa a Roncade (Treviso): una avvocata nel pieno della vita e della professione ha letteralmente fatto un salto quando ha saputo chi ero e mi si è avvicinata parlandomi entusiasta delle mie storie dicendo anche lei la frase che per autore credo sia l'equivalente della droga più allucinante: Sapesse quanti bei momenti di serenità e divertimento ho passato sui suoi Paperoni e Topolini. Aspettavo l'uscita del giornaletto con trepidazione e quando vedevo che c'erano storie sue le saltavo per leggermele per ultime, per assaporarle con calma nel momento e nel luogo più adatti.

Me ne voglio vantare, prima di tutto perché non so trattenermi, e poi perché queste lettere mi danno l'occasione di alcune considerazioni che credo siano utili per tutti.
Ecco qui dunque l'ultimo messaggio ricevuto e, visto che lo scrivente ha acconsentito a pubblicarlo, la corrispondenza che ne è seguita:

Gentilissimo Sig. Pezzin, non le nego una certa emozione nell'inviarle 
questo commento. Ormai superati i quarant'anni, continuo a ricordare con 
estremo piacere le sensazioni ricevute durante le mie letture di Topolino. 
Proprio ieri, parlando con la mia compagna, discorrevamo sulla facilità, 
per un bambino dotato di fantasia, di immergersi in alcune storie a 
fumetti, rimanendo incantato, sorpreso, catturato, assaporando situazioni 
che, da adulti, difficilmente possono essere ripetibili.
E molte di queste emozioni, signor Pezzin, sono state conseguenza delle sue 
splendide storie che, nonostante gli anni trascorsi, restano 
indimenticabili.

giovedì 6 febbraio 2014

Finalmente un grande TOPOLINO

Finalmente, (grazie alla Panini Comics?), viene dato il giusto valore alle migliori storie Disney. E' infatti in edicola una grande iniziativa fatta con la collaborazione della Gazzetta delloSport:
Le grandi Storie Disney - Opera omnia di ROMANO SCARPA.



Si tratta di una grande collezione in 48 volumi di grande formato e ottimamente rilegati, di tutte le storie disegnate da Romano Scarpa e scritte da lui stesso, o da altri sceneggiatori Disney. Il primo volume é stato messo in vendita al prezzo promozionale di 1,90 euro, mentre gli altri costeranno 7,99. Mi interessa particolarmente perché ci saranno sicuramente alcune storie mie che il Grande Romano ha disegnato con ottimo effetto.
Una volta mi ha detto, infatti, che apprezzava particolarmente le mie storie e che disegnava sempre volentieri.

Scarpa è stato il maestro di Giorgio Cavazzano che, nei primi tempi della sua carriera, era proprio il ripassatore del disegnatore veneziano (e veneziano lui stesso). Proprio la voglia di affrancarsi da quel lavoro "secondario" è stata la molla che ha spinto Cavazzano a cercare un sostituto (che avrei dovuto essere io) per diventare disegnatore "in proprio".
Io ci ho provato, a ripassare, ma siccome non avevo tutto il tempo necessario per un lavoro così impegnativo e totalizzante, mi sono messo a sceneggiare ed è stata una fortuna per tutti e due.

Tornando a Scarpa, occorre dire che anche come sceneggiatore ha creato alcune storie fantastiche.
Non perdetevi quindi la collana, di cui potete trovare ogni notizia, compreso il piano dell'opera, sul minisito apposito.

Infine sul sito INDUCKS potete leggere l'elenco di tutte le storie create da Romano Scarpa e poi quelle che abbiamo realizzato insieme:

- Elenco delle storie Disney disegnate da Romano Scarpa

- Elenco delle storie scritte da me e disegnate da Romano. 
Personalmente ho particolarmente apprezzato "ZIo Paperone e le piantagioni polari"; "Topolino e il fantastico Tokamak" e "Paperino e l'abilità esplosiva".

Buona collezione!










venerdì 31 gennaio 2014

Due belle interviste su "Storia Continua" che ringrazio...

Sul sito web www.storiacontinua.com, un sito pieno di informazioni e consigli per l'autopubblicazione, sono state riprese due lunghe interviste al sottoscritto, fatte al tempo
dell'uscita di Comics Bay e all'inizio del rapporto con Narcissus.




Se volete conoscerne la storia e i precedenti, vi consiglio di leggerle perché, al di là delle mie vicende, spiego quali sono le difficoltà, gli onori e gli oneri di un autore di fumetti.
La prima parte è leggibile qui.  La seconda, cliccando qui.





Buona lettura!